Il Miele delle Dolomiti Bellunesi

Il Miele delle Dolomiti Bellunesi
Descrizione

Il territorio Dolomitico Bellunese, ambiente naturalistico di fama mondiale, con la sua abbondanza di pascoli, prati fioriti, ed essenze arboree di grande pregio, vanta una tradizione apistica di altissimi pregio. Le api, bottinano il pregiato nettare in aree incontaminate, lo immagazzinano nei favi, che sarà poi raccolto e smielato con semplice centrifugazione, dai numerosi piccoli apicoltori di tutto il territorio provinciale, che applicano sia metodo stanziale che il nomadismo. Tra i locali mieli più diffusi, vi sono i profumati delicati millefiori di fondovalle primaverili con preponderanza di piante da frutto, lampone selvatico e tarassaco; i millefiori estivi di montagna più gustosi, aromatici e scuri contenenti essenze varie come timo, il trifoglio bianco o il rododendro e infine i mieli unifloreali di acacia, castagno, tarassaco, tiglio la melata. Il Miele delle Dolomiti, rappresentato da varie associazioni di produttori locali, inserito nell'Elenco Nazionale delle Specialità Agroalimentari Tradizionali ha in corso l’iter per il riconoscimento della D.O.P..

Zona di produzione
l'intero territorio Dolomitico Bellunese.
Stagionalità
il prodotto è reperibile tutto l'anno.
Ultima Modifica: 07/12/2011
Stampa Il Miele delle Dolomiti BellunesiInvia a un amico Il Miele delle Dolomiti BellunesiChiudi l'elemento Il Miele delle Dolomiti Bellunesi